• Advice
  • by Centro Morrone
  • 14 Gennaio 2020

    I tumori del colon-retto restano latenti per molto tempo, hanno sintomi generici che possono essere confusi con quelli di altre malattie. Per questo è
    bene riferire ogni disturbo ricorrente al proprio medico che valuterà quali esami diagnostici eseguire per approfondire la problematica.

    Le giuste indagini, seppur talvolta un po’ complesse, possono salvarci la vita. È il momento di dare spazio agli esperti, di ascoltare la voce autorevole della scienza.

    Saperne di più fa bene a tutti cosi come sottoporsi allo screening per la prevenzione del tumore al colon-retto. Un test importante, quello della ricerca del sangue occulto nelle feci, consente di cogliere l’eventuale tumore nella fase in cui è ancora un adenoma, evitando l’insorgenza della malattia, o di individuarlo nella fase precoce, con una maggiore efficacia dei trattamenti.

    Intercettare per tempo le lesioni maligne ed impedirne lo sviluppo è l’obiettivo delle tecniche endoscopiche attraverso le quali è possibile la asportazione delle neoplasie del colon-retto.