CHE COS’È?

La Tomografia Computerizzata, conosciuta anche con l’acronimo TC o vecchia definizione TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) o CT (dall’inglese Computed Tomography) è una metodica di diagnostica per immagini che utilizza le radiazioni ionizzanti, raggi X, in combinazione con potenti PC di elaborazione  per riprodurre sezioni o strati corporei del paziente ed effettuare ulteriori elaborazioni e ricostruzioni tridimensionali, e dunque individuare componenti anatomiche specifiche del paziente, tessuti, ossa, organi ed apparati.

A COSA SERVE UN ESAME TC?

I clinici adoperano la metodica TC per numerosi motivi, dato anche la possibilità di visualizzare ampi distretti anatomici in brevissimo tempo:

  • per rilevare le strutture ossee e problemi articolari, quali fratture e tumori;
  • in caso di tumore, malattie cardiache, enfisema o di masse epatiche, queste alterazioni possono essere messe in evidenza o aiutare i clinici nel valutarne i cambiamenti;
  • si possono rilevare le lesioni interne ed i sanguinamenti, quali quelli determinati da traumi o incidenti,
  • per localizzare i tumori, i trombi endovasali, fluidi in eccesso o infezioni;
  • per aiutare i clinici nei piani di trattamento e nelle procedure terapeutiche, quali le biopsie, interventi chirurgici e trattamenti radioterapici;
  • possono essere eseguiti esami in maniera seriale per compararli tra loro per verificare se i trattamenti chemioterapici e/o radioterapici applicati funzionano ed ottengono il risultato atteso;
  • infine, l’esame TC è particolarmente efficace nello studio delle vie aeree e dei polmoni, delle strutture ossee da eventualmente approfondire mediante esami medico nucleari e/o RM, degli studi vascolari di qualsiasi distretto, anche in conseguenza di studio eco color doppler, e della perfusione epatica nei suoi differenti pool, arterioso, capillare e portale.

 COME SI SVOLGE UN ESAME TC?

Per eseguire un esame TC occorre non indossare oggetti metallici, quali gioielli, bracciali orologi, chiavi, che potrebbero dare artefatti da indurimento dei raggi tali da cancellare parte delle immagini.

La componente centrale dell’apparecchiatura è una struttura circolare rotante (gantry) al cui interno si trova un tubo radiogeno, fonte di raggi X, e dispositivi di rilevazione delle radiazioni che attraversano il corpo chiamati “detettori”.

Per l’esecuzione dell’esame, il paziente viene posizionato su un lettino che si muoverà nel Gantry avanti ed in dietro rispetto al posizionamento del paziente (prima testa o prima piedi).

L’esame sarà eseguito da un operatore istruito alla esecuzione di esami TC, che una volta posizionato il paziente, avvia l’esame. Potrete parlare con l’operatore e lui con voi tramite un interfono sia per darvi istruzioni o chiedervi informazioni. L’operatore inoltre potrà controllarvi tramite un’ampia finestra posta tra la sala esame e quella della consolle operativa di comando.

Il fascio di raggi X, molto collimato, ovvero “sottile”, viene proiettato in rapida successione e continuità, associato al movimento del lettino in modo da effettuare varie sezioni del corpo, elaborate dalle numerosissime informazioni rilevate dai detettori tale da produrre le immagini che saranno poi studiate ed analizzate dai medici radiologi. Queste stesse immagini potranno essere sottoposte ad ulteriori elaborazioni di post processing per produrre ulteriori immagini 3D conformazionali o multiplanari, ovvero oltre quelle native sul piano assiale anche quelle sui piani coronali, sagittali o di tipo obliquo o curvilineo a seconda della struttura anatomica da valutare.  

È estremamente importante mantenere una posizione quanto più immobile possibile, ma in maniera rilassata, affinché non vi siano artefatti da movimento da vibrazione muscolare o da asimmetria respiratoria, quali sospiri. Per alcuni esami Vi sarà richiesto di inspirare e trattenere il respiro per pochi secondi, per evitare gli artefatti da movimento della gabbia toracica, del diaframma e degli organi immediatamente al di sotto del diaframma.

L’esame, a seconda della struttura o organo da esaminare ed in base alla metodologia d’esame da applicare, dura da pochi minuti a circa 30 minuti a partire dall’inizio della prima scansione e per multipli distretti da esaminare anche dopo iniezione di mezzo di contrasto.

CRITERI DI SICUREZZA

L’esecuzione dell’esame TC contempla l’uso di radiazioni ionizzanti il cui utilizzo deve sempre seguire i criteri di giustificazione ed ottimizzazione.

Innanzitutto, devono essere valutate le indicazioni cliniche che hanno reso necessaria l’esecuzione dell’esame TC, ovvero che giustificano l’esecuzione di tale esame. Sulla base di tali indicazioni o necessità cliniche si decide la metodologia d’esame affinché venga erogata la minor dose di radiazioni ionizzanti al paziente, tuttavia nella misura tale che essa sia efficace a soddisfare appieno l’esigenza diagnostica.

Vi sono poi criteri tecnologici che aiutano a ridurre la dose di radiazioni somministrata al paziente. Il primo è dato dal fascio estremamente collimato di radiazioni, 3 – 5 millimetri, pertanto ai tessuti adiacenti lo strato scansionato viene somministrata una dose ridotta di radiazioni; già a pochi millimetri non sono erogate radiazioni. Inoltre, il miglioramento dei detettori e dei software di elaborazione dei dati rilevati ha fatto in modo da ridurre l’entità di radiazioni emesse o di modulare automaticamente, in base alla densità dei tessuti attraversati dal fascio di radiazioni, la potenza delle radiazioni; ad esempio minor densità dei polmoni minor dose somministrata per cm di superficie corporea interessata dal campo d’esame,  maggior densità della teca cranica maggior dose somministrata per cm di superficie corporea interessata dal campo d’esame.

Infine il centro si è dotato di apparecchiatura TC con tecnologia Cone Beam, il cui fascio radiante determina a parità di distretto corporeo una riduzione della dose somministrata di radiazioni ionizzanti. Tale tecnologia è utilizzata prevalentemente nel caso di studio strutture ossee, inizialmente per studi dentari tipo TC Dentascan, ma allo stato anche per valutazioni degli stati infiammatori del massiccio facciale e delle cavità delle rocche petrose. In questi ultimi due casi sono esami indicati in età pediatrica proprio per ridotta somministrazione di radiazioni ionizzanti.

Inoltre, tale tecnologia trova indicazione, per ridurre la dose di somministrazione complessiva, nella valutazione delle fratture delle ossa lunghe degli arti ed il controllo del loro consolidamento.

APPARECCHIATURE IN DOTAZIONE AL CENTRO

Il Centro Morrone è dotato di:

  • n° 2 apparecchiature TC multistrato, che consentono l’applicazione combinata di metodiche innovative;
  • n° 1 apparecchiatura TC Cone Beam per studi ossei, quali TC Dentascan, TC Massiccio Facciale e TC Rocche Petrose ove non sia previsto uno studio contemporaneo dei tessuti molli, e TC di segmenti ossei degli arti per valutazione di fratture e delle piccole articolazioni;
  • n° 2 apparecchiature TC in combinazione con apparecchiatura PET.

QUALI ESAMI SI ESEGUONO?

Gli esami eseguiti mediante Tomografia Computerizzata – TC – SENZA E/O CON MEZZO DI CONTRASTO (MDC):

  • TC Cranio
  • TC Collo
  • TC Massiccio Facciale – ATM – Orbite – Rocche Petrose
  • TC Torace
  • TC Addome e Pelvi
  • TC della Colonna Vertebrale
  • TC degli Arti Superiori ed Inferiori
  • TC delle articolazioni (Spalle, ginocchia, caviglie, bacino)
  • Esami TC con ricostruzioni tridimensionali 3DTC e VR (Volume Rendering)
  • Esami ANGIO-TC dei vasi Intracranici e del Collo
  • Esami ANGIO-TC per studio specifico dell’Aorta Addominale e dei grossi vasi ed altri distretti anatomici – arti inferiori – arti superiori
  • Coronaro TC – TC Cardiaca
  • TC DENTASCAN (Arcate Dentarie) – CONE BEAM TC
  • TC COLONSCOPIA VIRTUALE
  • ENTERO – TC

Si possono effettuare sia esami Senza somministrazione, che Con somministrazione di Mezzo di Contrasto Iodato (mdc).

Per avere  informazioni circa la preparazione da eseguire prima di effettuare gli esami TC e per conoscere i codici ministeriali per la prescrizione dell’impegnativa del medico di baseCLICCA QUI

Per gli esami TAC con iniezione di Mezzo di contrasto, è necessario eseguire preventivamente degli esami preliminari (CLICCA QUI per conoscere gli esami preliminari da effettuare) . Il Medico Anestesista presente nella struttura, valuterà le condizioni del paziente sulla base dell’esame clinico e dei risultati degli esami preliminari praticati antecedentemente l’esecuzione dell’esame diagnostico, e dopo la visita valuterà l’opportunità di praticare o meno l’esame richiesto.

QUANTO COSTA?

Quanto costa effettuare un esame Tomografia Computerizzato – TC al CENTRO MORRONE, con prescrizione della ricetta da parte del medico di base:

Compartecipazione alla spesa sanitaria TICKET

 Esenti Totali/Parziali dal pagamento del Ticket ( Reddito, Patologie, Invalidi, Malattie Rare)
TC CRANIO-ENCEFALO-CAPO

COLLO ED ANGIO

TC DENTASCAN (Arcate Dentarie) – CONE BEAM TC

€ 56,15 € 5,00 / € 0
TC COLONNA VERTEBRALE

TRATTI CERVICALE – DORSALE – LOMBARE

€ 56,15 € 5,00 / € 0
TC ARTICOLARE – ARTI SUPERIORI – ANGIO

MANO-POLSO-GOMITO-AVAMBRACCIO-BRACCIO-SPALLA

€ 56,15 € 5,00 / € 0
TC ARTICOLARE – ARTI INFERIORI – ANGIO

PIEDE-CAVIGLIA-GAMBA-GINOCCHIO-FEMORE-ANCA-BACINO

€ 56,15 € 5,00 / € 0
TC ADDOME SUPERIORE-INFERIORE – ANGIO TC AORTA – GROSSI VASI ADDOMINALI

COLONSCOPIA VIRTUALE

€ 56,15 € 5,00 / € 0
CORONARO TC – TC CARDIACA € 56,15 € 5,00 / € 0
TAC SENZA E CON INIEZIONE DI M.D.C € 56,15 + € 20,00 Visita Medico Anestesista € 5,00 / € 0  +  € 20,00 Visita Medico Anestesista

 

Per avere  informazioni circa la preparazione da eseguire prima di effettuare gli esami TAC e per conoscere i codici ministeriali per la prescrizione dell’impegnativa del medico di base: CLICCA QUI